Arrosto di maiale alla birra

Arrosto di maiale alla birra

Ingredienti:

  • 2 kg di arista di maiale (eventualmente braciole o bistecche di maiale)
  • 1 l di Birra Terza Rima L’Ambrata
  • 50 gr di pancetta a fette
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2 coste di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 foglie di salvia
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • 1 rametto di rosmarino
  • bacche di ginepro q.b.
  • pepe nero in grani q.b.

 

Preparazione:

Per preparare l’arrosto di maiale alla birra iniziate la sera prima di cucinarlo. Avvolgete il trancio di maiale con le fette di pancetta, legatelo con un filo di spago da cucina e infine infilate un rametto di rosmarino tra lo spago e la pancetta. Lavate e tagliate a tocchetti di media grandezza la carota, la cipolla e le due coste di sedano poi mettete il trancio di maiale e le verdure appena tagliate in un recipiente abbastanza grande. Aggiungete la birra , qualche bacca di ginepro e del pepe nero in grani. Coprite con la pellicola e lasciate marinare in frigorifero per tutta la notte. Il giorno seguente scolate e asciugate la carne tenendo da parte la macinatura. Preparate un trito di salvia, aglio e rosmarino e metteteli in un recipiente. Aggiungete i semi di finocchio, il sale e il pepe macinato e cospargete l’arrosto. Per far aderire meglio il trito di erbe all’arrosto fate una leggera pressione con le mani. In un tegame abbastanza capiente mettete tre cucchiaio di olio e fate rosolare l’arrosto su tutti i lati. Unite le verdure della macinatura scolate del liquido. Fate cuocere per 10 minuti e aggiungete un, poco alla volta, la macinatura alla birra. Continuare la cottura a fuoco dolce e rigirate di tanto in tanto l’arrosto per farlo cuocere bene su tutti i lati. Per verificare la cottura (ci vorrà non meno di un’ora) utilizzare la tecnica dello stecchino di legno. Pungendo l’arrosto su tutti i lati se il liquido che esce è bianco significa che l’arrosto è cotto, se invece è rosa la carne non è ancora pronta. Se non dovesse uscire nessun liquido significa che la carne è stata cotta troppo. Una volta che l’arrosto è cotto, frullate con il mixer tutto il liquido di cottura, filtratelo con un colino e fatelo addensare sul fuoco, aggiustandolo di sale se necessario. In un bicchiere sbattete per qualche secondo la farina con l’acqua e unite il composto alla riduzione. Questo servirà a rendere più densa la salsa di accompagnamento. Servite l’arrosto tagliato a fette e cosparso della salsa alla birra ottenuta.

Ricetta tratta da Giallo Zafferano